La felicità è un granchio da stanare dagli scogli.

ombrellone novi e ligu“Novi e Ligu camminarono per tutto il mattino cercando il mare, ma tutte le strade portavano solo campagna, campagna, campagna. Arrivati a un campo di meliga, lungo la statale, stremati dalla fatica, piantarono l’ombrellone della nonna, e s…rotolarono gli stuoini. Mangiarono panini al salame, tonno e uova sode, giocarono a pallone, si addormentarono sudati. Felici.”
Da Novi e Ligure, scrivendo di loro, ho imparato che c’è qualcosa di più coraggioso del desiderare qualcosa, e stare ad attendere che si avveri. E’ la capacità di stanare la felicità dalle piccole cose, dai giorni ordinari, dalla quotidianità. Anche dalle delusioni, anche dalle sconfitte.  Buon anno nuovo da Borgo Stura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: