E’ uscito il lato B della colonna sonora virtuale della Faglia.

Da oggi, per festeggiare l’uscita ufficiale del libro, è possibile ascoltare il lato B della colonna sonora virtuale del romanzo. Altri 13 artisti che si aggiungono al progetto, tra cui band storiche di Torino come Franti, Negazione e Nerorgasmo. Ascoltare queste canzoni, una dopo l’altra, è come fare un viaggio nella Torino più autentica, sotterranea. Buon ascolto.

Metto in sottofondo i Platters. A Torino certe volte fa un freddo bastardo, che non si riesce neanche a parlare E’ strano come il mio calendario sia scandito dai mondiali di calcio Dalle parole gridate da un palco e dalle stragi di stato Sto sbattendo la mia testa contro ad un muro. Ma è meglio che riempirla di merda. Domani al mio risveglio io prendo un bel martello e spacco tutto Ti verrò a trovare in un giorno di sole, con la faccia pulita senza tante parole, mi farai sedere sulla sedia migliore. E a guardarci negli occhi passeranno le ore. Senza emozioni affetti memorie. Tanto sai che in Lungo Dora ci saluteremo ancora. Nell’acqua nera che bagna Torino come una macchia che soffoca e stringe Quando ti allontani vedo il vuoto nei tuoi occhi E la nausea per la vita che non ho Perdendo un amico resta solo dolore. Sotto la nostra lingua muta. No dreams. No future. Non voglio più emozioni, ho il cuore di cristallo e un corpo acrilico. Devo correre lontano devo sciogliere quei fili devo mettermi al sicuro devo aprire le mie mani devo andare via domani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: